Zainetto asilo hand made

Le tappe più importanti nella vita di un bambino o semplicemente di un adulto vanno ricordate. Non solo con i pensieri ma anche con gli oggetti. Custodire il fazzoletto della nonna, conservare il biglietto del cinema per ricordare la vostra prima uscita con colui che poi è diventato vostro marito, oppure il primo completino indossato da vostro figlio ( il cordone ombelicale no, quello mi faceva ribrezzo ). Tutte cose che prese in mano dopo tanti anni rievocano gioie e dolori.

Tra pochi giorni Marco inizierà l’asilo. E’ il primo vero distacco dalla mamma. La prima esperienza da solo nel mondo. Il suo primo debutto in società! 

Lui ( per ora ) non sta più nella pelle. Ha voglia di conoscere, è curioso di scoprire questo nuovo posto pieno di giochi, di bambini e cose interessanti. Non essendo stato al nido per lui è tutto nuovo. Speriamo che questo entusiasmo duri, ma credo che dopo un paio di settimane ( la crisi da separazione dura un paio di settimane vero?! ) si troverà a suo agio ( l’ho detto troppo forte ? ).

E’ per questo che per il suo debutto, ho pensato di regalargli uno zainetto fatto a mano che diventerà un cimelio e che conserveremo nella sua scatola per tantissimo tempo. Un oggetto fatto col cuore e con dedizione, come le coloratissime creazioni di Elena di MOSTRACCI. ( per leggere l’intervista ad Elena clicca qui ). Lo zainetto è stato apprezzato sopratutto da Marco che ne è rimasto davvero entusiasto, anche se lui lo avrebbe preferito più feroce e meno tenerone ^_^

zainetto-mostracci1 zainetto-mostracci4 zainetto-mostracci5 zainetto-mostracci6 zainetto-mostracci7Melissa

Preparativi per il terzo compleanno

Venerdi 17 alle ore 17.00 avrà luogo l’evento dell’anno!! Il terzo compleanno di Marco. L’attesissimo terzo compleanno. L’anno scorso faceva fatica a capire cosa fossero i regali e nel giro di un anno ha ben capito l’antifona. Compleanno = amici = regali = cibo spazzatura.

Gli altri anni visto che era ancora piccolino non ho dato molto peso alla sua festa. Parenti, cugini qualche pizzetta, la torta e la festa era finita. Quest’anno, visto che invitiamo anche amichetti, volevo fare una vera festa di compleanno con tanto di invito, decorazioni a tema e regalino post festa per gli invitati.

La cosa però mi è sfuggita di mano e in questi giorni ho bazzicato e-commerce alla ricerca della decorazione perfetta e dell’invito superfigo. Del tipo set di 8 piatti di carta alla modesta cifra di 10 euro, oppure palloncini glitterati e fosforescenti a 15 euro. “Melissa calmati” mi son detta non prima di aver visto una stupenda coroncina con il numero 3 cucito al centro. Oppure quando ho visto quelle delicatissime tovaglie usa e getta che non usiamo nemmeno al pranzo di Natale. Mi era venuta la smania di fare un compleanno alla Pinterest!

Quando i miei ormoni si son calmati e la mia voglia di compleanno stiloso m’è passata ( fortunatamente ) ho iniziato a pensare. Esatto, pensare, quella cosa che, vedendo i prezzi “ABnormal”, m’avrebbe dovuto fermare molto tempo prima! Ho riflettuto e ovviamente ho abbandonato l’idea. Meglio un compleanno modesto ma ben fatto!

Ma si sa, sognare è bello e anch’io per il mio ometto immaginavo un compleanno deluxe, tutto perfetto e pastelloso, ma alla fine dopotutto non me ne frega niente.

Non me ne frega se le decorazioni non sono all’altezza, se i palloncini sono ancora quelli di Halloween o se gli inviti li mando via Whatsapp, l’importante è che lui si diverta, che rimanga contento e che possa essere uno dei giorni più felici della sua vita!!

birthday Continua a leggere

Dreamers ss14: look maschietto

Mamme di maschiettiii!!!

Eccoci di nuovo qua’ per presentarvi un brand adatto ai i nostri piccoli ometti. Un marchio davvero unico per la sua capacità di spaziare dal maschietto alla femminuccia mantenendo sempre qualità e senso del gusto. Sto parlando di DREAMERS, brand romagnolo a cui sono molto affezionata, che propone collezioni per i nostri boys, comode e con un occhio ai dettagli. 

Per l’abbigliamento maschile i dettagli sono fondamentali. Se nelle femmine si può giocare con applicazioni, tagli e colori, per il maschietto le alternative sono poche e giocarsele puntando sui dettagli credo sia un ottimo punto di forza.

Che ne pensate?

Dreamers estate boyOKMelissa

 

T-shirt per maschietti: Le Macchinine

Chi è mamma di un maschietto può capirmi. Quante volte nei negozi, spulciando nei vari scaffali uscissimo a mani vuote? Si sa che il mondo dell’abbigliamento gira attorno all’universo femminile e lo si vede già da quando sono ancora in fasce. Pois, cuori, volants e glitter fanno parte del loro guardaroba già dall’asilo. Per i maschietti invece, si prospetta davanti a loro una serie di tute, felpe anonime e colori smorti fino ai 18 anni se non oltre. La ricerca di qualcosa di veramente bello, comodo ed originale è lunga e faticosa. Uno dei miei scopi del blog è quello di consigliare alle mamme di maschietti, capi e brand che fossero veramente di qualità, belli, originali e che piacessero ai bambini.

Uno di questi sono assolutamente le t-shirt de LE MACCHININE ( potete trovate l’intervista alla designer qui ) che nella collezione “grandi lavori” propone stampe dedicate al mondo delle costruzioni con camion, ruspe  e muletti. Il paradiso dei bimbi! Marco appena vista la t-shirt gli è spuntato un sorriso a 12 denti ( si lo so, 2 anni e ancora dodici denti ) e l’ha voluta indossare subito. E’ partito in direzione specchio e indicando la stampa ha detto “UPPAAA” ( ruspa ).

Dategli ruspe, motori, trattori, palloni e un pò di fango e vedrete che per farlo contento non sarà poi così difficile!

Le macchinineMelissa

 

CARO BABBO NATALE…

Caro Babbo Natale,

mi dicono che se voglio qualcosa devo rivolgermi a te. Non so chi sei, non so perche’ chiedono tutti a te, ma io ci provo. Mi chiamo Marco e sono un bambino bravo, molto felice e vivace, almeno così dice la mamma. Anzi dice che sono anche rompiballe, ma ancora non ho ben capito cosa significa. Ti ho conosciuto pochi giorni fa all’asilo, e sinceramente non vedo come tu possa avverare i miei desideri. Sei strano, sei vecchio, hai la barba bianca e sei sempre vestito di rosso. Dicono che sei del polo nord, ma quella volta ti ho sentito bene, avevi l’accento napoletano e io non mi sbaglio mai. Comunque a parte questo ecco cosa voglio per Natale.

  • Innanzitutto fai lavorare meno il mio babbo, così può stare più tempo con me. Mi diverto un sacco con lui, giochiamo sempre con la palla e a fare il ponte con le costruzioni. Mi fa sempre ridere, e mi riempie di baci, che io non voglio, ma lui è contento. E poi, ho bisogno del babbo perché’ mi da sempre il ciuccio ogni volta che voglio, invece la mamma no.
  • I pacchetti che mi porterai incartali in una carta blu. E’ il mio colore preferito e per me tutti i colori sono blu. La mamma ride quando dico che mi chiamo “Blu”, ma lei non può capire. Finché avrò voglia io sarò solo blu e non Marco.
  • Mettiti d’accordo col caseificio e 2 volte a settimana portami la ricotta fresca. La adoro! La mamma si ostina a darmi anche le altre cose come le verdure ( bleh! ), e la carne, ma io mangerei solo ricotta. E’ fresca e mi fa bene alle gengive dove devono ancora crescermi i dentini.
  • Trova una collaboratrice domestica alla mia mamma, che lei non ha mai voglia di pulire. Io però intanto per quello che posso l’aiuto.  Riempio la lavatrice e spingo il pulsante “avvio”, svuoto la lavastoviglie con la mamma, faccio il letto, pulisco la polvere con lo straccetto e apparecchio la tavola. E poi spazzo anche con la scopa. La mamma dice che sono bravo e io mi diverto da matti.
  • Infine digli alla mamma che voglio addormentarmi ancora con lei vicino e non da solo. Non ho paura è solo che mi racconta le storie e mi fa tante coccole, così mi addormento più felice. So che prima o poi dovrò farlo da solo ma per ora voglio solo lei… e la nonna che prima di addormentarci mangiamo il gelato nel letto!! 😀

Questo è tutto!! Fai buon viaggio!

Buon Natale!! 

buon natale!

 

Marco

LOUD APPAREL PER MARCO

Se state cercando qualcosa di particolare e creativo per il Natale dei più piccoli, LOUD APPAREL è ciò che fa per voi. Stampe ironiche e divertenti per un look alternativo e confortevole. La cosa che distingue il marchio rispetto agli altri brand è sicuramente l’utilizzo del black and white, scelta che potrebbe essere azzardata ma che invece risulta strategica e di buon gusto. Se volete vedere altri scatti della collezione, ne ho parlato qualche tempo fa qui.

Questa è la maglia per Marco. Cosa ne pensate??

oud apparelMelissa

TIMBERLAND FOR KIDS

Da ritorno dalle vacanze pensavate forse che non avrei acquistato qualcosina per il mio patato? Certo che no, e con quei quattro soldi rimasti ho acquistato delle fantastiche scarpe TIMBERLAND. Come sapete, abito in romagna dove tra qualche mesetto usciranno le ultime infradito di moda, e scarpe come queste non le avrei mai trovate se non fossi andata in montagna. Non è il classico scarponcino giallo, ma è qualcosa di nuovo! Sono scarpe di città adatte alle temperature fredde, ma comode e non ingombranti. 

Esternamente sono rifinite in pelle e tessuto, mentre all’interno con del finto montone e del pail. Quindi confort e caldo assoluto. In più c’è da sottolineare anche il lato estetico che sono una vera bomba! Le adoro!!

Certo non son da paragonare alle Naturino Rainstep che  sono le numero uno in fatto di pioggia, neve e temperature rigide. Ma anche loro hanno il suo perchè. Semplici, pratiche e calde con le Timberland ai piedi mio figlio potrà godere della libertà di muoversi senza aver paura che prenda freddo!

Se siete curiosi, le trovate in vendita anche su Amazon!

Vi piacciono? 

timberland kids timberland kids timberland kids timberland kidsMelissa

NATURINO RAINSTEP

Domenica partiremo per la montagna per una piccola vacanza ( dopo un anno di astinenza ). Non vediamo l’ora!! 

In trentino ci aspetta già la neve e pochi giorni fa, mi sono fiondata nel mio negozio di scarpe di fiducia per acquistare un paio di stivaletti per Marco. Non volevo acquistare i soliti moon boot, che diciamo, sono adatti esclusivamente  ad un terreno nevoso. Volevo trovare qualcosa che andasse bene per la montagna, ma che riuscissi a sfruttare anche qua in romagna dove le temperature e le nevicate sono notevolmente differenti. Non posso portare Marco con me a far la spesa con un paio di moon boot quando la neve non c’è! A meno che non sia sottozero, ma difficilmente la temperatura giornaliera arriva a questi livelli.

Così mi hanno proposto le mitiche NATURINO RAINSTEP. 

naturino rainstep Oltre ad essere belle esteticamente, lo stivaletto al suo interno ha una speciale membrana chiamata Natex, che rende la tomaia impermeabile e allo stesso tempo altamente traspirante, in modo da mantenere il piedino caldo e asciutto in qualsiasi condizione climatica. Internamente sono foderati in caldissima lana. Quindi ideali sia per il clima da montagna che quello di città!

Il modello che vedete, credo sia della stagione scorsa. Ancora non le abbiamo testate, ma mi fido di Naturino. Mi son sempre trovata bene dai primi sandalini, alle Falcotto che indossa ora. Vi farò sapere come va!!

E voi avete acquistato un paio di Naturino? Come vi siete trovate?

Melissa

 

 

LETTERA DI NATALE DI MARCO

Siamo già in clima natalizio qui a casa nostra. Io e il babbo stiamo pensando cosa regalare a Marco per Natale, ma ancora non abbiamo le idee molto chiare. Su una cosa siamo d’accordo, gli regaleremo solo cose che gli servono, e niente sprechi. Quindi da parte nostra riceverà qualche capo ( quest’inverno andremo a sciare, quindi la tuta da sci è in lista ) e un gioco ( credo molto probabilmente la bici ).
Intanto, mentre decidiamo su cosa scegliere, io mi diverto creando la wishilist di Marco per Natale su MychildWorld.

Melissa