Sulla neve con Anniel

Care mamma, oggi mi dedico anche a te, anzi a noi, che oltre ad essere mamme siamo sopratutto donne. Donne che hanno voglia di cambiare, stupire e sentirsi bene con se stesse. Perché il bene dei nostri figli, dipende da noi, dalla nostra serenità.

Natale si sta avvicinando e se volete regalarvi qualcosa di veramente particolare e d’impatto ti consiglio di dare uno sguardo ai magnifici scarponcini da neve di ANNIEL, brand calzaturiero dedicato sia a donne che bambine famoso sopratutto per la produzione di ballerine. Se te lo sei perso, ne avevo già parlato qui.

La collezione da neve è a dir poco stupenda, glitter, stelline e texture animalier dannò allo scarponcino un tocco originale e glam, peccato solo per la lunghezza. Se fossero stati un pochino più lunghi fino a metà polpaccio sarebbe stati più comodi. Non trovi?

anniel aw2014-1 anniel aw2014-2 anniel aw2014-3 anniel aw2014-4 anniel

Mentre qui puoi trovare la collezione bambina.

anniel bimba 1 anniel bimba 2 anniel bimba 3 anniel bimba 4 anniel bimba 5 anniel bimba

Io li adoro e tu cosa ne pensi?

Melissa

 

 

Natale 2014: regali a meno di 20 euro

Domenica, siamo andati alla ricerca dei regali di Natale per Marco ed amici. Già appena partiti, m’è presa l’ansia da centro commerciale strapieno con gente che si trasforma in cani da caccia alla ricerca di sconti ed offerte. Una volta arrivata, la mia ansia s’è fatta concreta vedendo file, code, spintoni e zuffe per accaparrarsi l’ultimo Lego in esposizione. Così alla velocità della luce, smarcando carrelli e bambini, ci siamo presi le nostre cose e siamo scappati via. Il più lontano possibile da quel posto. Fare i regali in questo modo non diventa più una cosa piacevole, ma bensì una corsa contro il tempo.

Io adoro, anzi amo il Natale, ma l’unica cosa che veramente mi dà i nervi è fare i regali all’ultimo momento. Beh siamo ancora a novembre, quindi il giorno X è ancora lontano, ma secondo le mie esigenze sarebbe meglio farli già a settembre quando è ancora tutto più tranquillo e la parola Natale è solo un lieve richiamo. Quindi li potevo fare a settembre, ma si sa in quel periodo chi ci pensa ai regali di Natale?! 😀

Fatto sta che i pezzi grossi ( cioè i giochi per Marco ormai in lista da mesi ) li abbiamo presi al centro commerciale, mentre per tutti gli altri, amici, parenti e vicini abbiamo deciso di cercarli sul web. I motivi di questa scelta sono molteplici ma la verità è che acquistare online è comodo, facile e veloce. Una vera droga!!

Per questo se stai pensando a dei pensierini per i bimbi delle tue amiche, nipoti o vicini di casa ti consiglio questa selezione di prodotti a meno di 20 euro che ho trovato online. Così facendo, puoi ritrovare il gusto di fare piccoli pensieri con amore, dedizione e cura.

Che ne pensi? Anche tu fai acquisti online?

regali a meno di 20 euro1 234567 8

Melissa

 

Che mondo sarebbe senza il rosso

Che mondo sarebbe senza il rosso?!

E’ il colore della passione, dell’amore e del fuoco. E’ il simbolo di tanti brand e battaglie. Ogni giorno incontriamo mille sfumature e tonalità. Ma cosa succederebbe se il rosso non fosse mai esistito?

  • il rosso Valentino; sarebbe potuto diventare il verde mela Valentino. Che ve ne pare? Non fa lo stesso effetto vero?
  • il comunismo; avrebbe come simbolo un altro colore. Pensate ad esempio ad un Fausto Bertinotti in total look pink.
  • il vecchio logo di McDonald; la grande M ci ha già pensato cambiandolo in verde. Beh peccato! Vogliono darsi un’aria salutista, ma stiamo parlando di McDonald!!
  • la Ferrari; la famosa Testarossa, sarebbe diventata Testaverde, Testanera (!) o Testafucsia, ma non avrebbe avuto di certo lo stesso successo!
  • Renzo Rosso (?)
  • Capuccetto Rosso; la povera cappuccetto Rosso sicuramente non avrebbe escluso altri colori. Magari un camouflage, giusto per nascondersi dal lupo.
  • Babbo Natale; il Babbo DEVE essere rosso!

E tu hai altri suggerimenti da darmi per continuare la lista??!

Intanto, mentre ci pensi, ti lascio con la mia rossa selezione dedicata al Natale!

Fammi sapere cosa ne pensi!

Rosso come NAtale12 345678 

Melissa

 

Baby Bottega – Firenze

Il bello di vivere in una grande città, è che puoi trovare di tutto! Eventi, ristoranti particolari ma sopratutto negozi che sono delle vere e proprie chicche. Uno di questi è BABY BOTTEGA, “un luogo incantato in cui è possibile trovare un’infinità di accessori e complementi d’arredo, ma anche regali inusuali per bambini e mamme, selezionati in base a criteri di innovazione e funzionalità”. Nato nel 2013, a Firenze, questa splendida realtà vuole portare quel tocco di originalità e creatività nella cameretta dei bambini arredandole con amore e dedizione.

Decorazioni, illuminazione, mobili, giochi, accessori per le feste, prodotti per il bebè sono solo una manciata di prodotti che possiamo trovare. Nulla deve essere lasciato al caso, ogni piccolo particolare e dettaglio può fare la differenza.

Ma BABY BOTTEGA nasconde anche altre sorprese! Questo meraviglioso spazio è stato progettato per ospitare mamme e bambini con un ricco calendario di eventi come corsi d’inglese per doposcuola, pronto soccorso pediatrico, incontri con pasticceri e tanto altro. Insomma un posto in cui puoi sentirti a casa, dove vieni coccolata ed accompagnata alla scoperta del design e del buon gusto.

Non ho mai avuto l’occasione di poter visitare la bottega, ma non me ne rammarico. Infatti, per chi come me vive lontano dal capoluogo fiorentino,il negozio è anche on line! 

Qui sotto una selezione dei miei preferiti.

Baby Bottega

 

12345

Ah, se stai cercando addobbi di Natale carini ed originali, ti consiglio di andare a vedere la selezione natalizia. Qui sotto puoi trovare i miei preferiti. Tipo, i tatuaggi con Babbo Natale sono troppo fighi!!

OK_baby bottega Natale

 

1 23

Melissa

Little Indians

Vestire un maschietto in maniera creativa, giocosa e mai banale, credo che sia una delle tante sfide da affrontare per una mamma. Se anche tu hai un maschio, scommetto che ti sei ritrovata centinaia di volte ad ammirare gonne in tulle, lustrini, cuoricini, ballerine e fiorellini applicati in ogni dove, invidiando ( in senso positivo ) le altre mamme. Sappiamo che il reparto femminile pullula di accessori geniali, creativi, vestiti per ogni occasione e situazione. C’è l’imbarazzo della scelta, acquisteresti di tutto. Nell’altro reparto invece, quello dedicato ai nostri omini, diciamo che il monotono e il banale la fanno da padrona. Sempre le solite cose, i soliti tutoni, magliocini e jeans, insomma niente di originale e nuovo.

Attenzione, sto parlando dei grandi store, non dei negozietti che troviamo in centro. Lì trovi personalità, fantasia e amore per il proprio lavoro. Negli store invece è tutto molto piatto e impersonale, per questo molto spesso acquisto on line. Sul web puoi trovare una marea di prodotti belli, comodi, originali e creativi. L’ultimo brand che ho scovato con queste caratteristiche è LITTLE INDIANS.

LITTLE INDIANS è un grazioso marchio di origine olandese dai 0 ai 2 anni che mi ha subito colpito per la sua spensieratezza. Ecco cosa dovrebbero avere tutti i marchi d’abbigliamento per bambini: saper trasmettere spensieratezza e libertà tipiche del bambino. Non c’è molto da dire sul brand, tante stampe, pochi colori è un’infinita voglia di fantasticare!sammieachterkant sammiejimmy2

little indians ink little indians pants little indians

Save the duck: l’alternativa a Moncler

Domenica scorsa è andato in onda su Report, programma di Rai tre, l’ormai indiscusso caso Moncler. Se te lo sei perso, ma credo che sai benissimo di cosa sto parlando, ti riassumo brevemente la faccenda. Praticamente una giornalista ha “scoperto” che i famosi piumini erano imbottiti in vera piuma d’oca, tolta a quest’ultima in modo brutale e violento. Ma non è tutto, si viene a scoprire che i famigerati piumini, che al cliente finale vengono a costare dagli 800 a più di 1000 euro, non sono altro che robaccia da 30 massimo 40 euro.

Di tutta sta vicenda ecco quello che penso:

  • Ho letto post su facebook di utenti super indignati per il maltrattamento delle oche. Beh cosa si aspettavano, che li pettinassero piuma per piuma coccolandole dolcemente? Con questo non voglio dire che questo tipo di procedura sia la cosa giusta, ma il mercato va così. Se i clienti finali, cioè noi, continuiamo a comprare vera piuma d’oca, l’azienda deve adattarsi alle nostre continue richieste e velocizzare la produzione. Così come se scegliessimo piumini completamente sintetici, le aziende dovrebbero adattarsi e produrre nylon in grandi quantità, causando così inquinamento.
  • L’altra questione, che sinceramente mi ha lasciato con l’amaro in bocca, è il fatto che sti capperi di piumini, in quanto a valore, possono essere paragonati a quelli presi al mercato. Uno se paga 1000 euro, deve pretendere qualità e garanzia dal brand. Con tutti quei soldi spesi almeno che sia un prodotto ricercato, che i materiali utilizzati siano pregiati, insomma si deve pur giustificare questa spesa. Lo so, dietro questi 1000 euro ci sono anche i costi di gestione, pubblicità ecc… ma cavoli da 30 a 1000 ce ne passa. E’ come una presa in giro. Non puoi spacciare un prodotto mediocre, con uno di lusso.

Non so ora come si comporterà Moncler. Dopo la figuraccia, meglio tacere e calmare le acque. Sicuramente nei prossimi mesi, non se ne ricorderà più nessuno e alla vista di un piumino in sconto, qualche “accusatore” chiuderà un occhio, anzi due e aprirà il portafoglio.

Comunque in commercio ne esistono a migliaia di giacche imbottite che non spennano ne oche ne noi clienti. Uno di questi è sicuramente SAVE THE DUCK, che già dal nome la dice lunga. Al posto della piuma d’oca, il brand utilizza un’ “imbottitura ecologica, colori accesi, materiali ricercati, linee di tendenza e dettagli di grande stile: ecco gli ingredienti dei piumini SAVE THE DUCK, realizzati in nylon ultrasottile con imbottitura PLUMTECH® che dona maggior calore, comfort e morbidezza. SAVE THE DUCK nasce quindi con la concezione di offrire un prodotto eco, che rispetti gli animali perché non viene usata piuma d’oca, ma allo stesso tempo di qualità, pratico e confortevole. Non solo un capospalla ma un ‘must have’ ideale per ogni situazione, perfetto per spostarsi in viaggio grazie alla sua capacità di essere ‘tascabile’ e occupare così poco spazio.”

Quindi SALVIAMO L’OCA!

Alcuni pezzi della collezione Junior

std Save the duck blueSave the duck flowers Save the duck hearts

e collezione Donna

Save the duck flowers woman Save the duck pied de poul Save the duck woman

Melissa